10 cose da fare a Londra

big ben

big benTrovare solo 10 cose da fare a Londra non è un’impresa semplice, perchè ce ne sarebbero almeno 1000 da consigliare. Proverei allora a consigliarvi quelle che per me sono le migliori 10 cose da fare a Londra, tenendo sempre presente il costo, ovviamente.

Magari alcune di queste cose rientrano già nei vostri programmi oppure, come spero, troverete alcune idee originali a cui non avete ancora pensato. Fatemi poi sapere cosa ne pensate e se avete altri suggerimenti non dimenticate di lasciarli nei commenti.

 

Visitare un museo.

Trafalgar Square and the National Gallery
National Gallery

Certo, consiglio facile, direte. Sì, facilissimo in effetti: Londra è piena di musei, e spesso gratuiti. Non importa quale siano le vostre preferenze: qui c’è proprio di tutto. Imperdibili: National Gallery e British Museum, ovviamente (e fanno già due consigli in uno). Anche se non dico di spenderci ore (per la National Gallery, per esempio, potete sfruttare la mia guida ai 10 dipinti da non perdere ), basterà guardare ciò che vi interessa di più. Per esempio gli appassionati di scienze a South Kensigton trovate il bellissimo Museo di Storia Naturale, e l’affascinante Museo della Scienza. Personalmente (e qui arriva il vero consiglio numero 1) se volete sapere di più di Londra vi consiglio il Museum of London: per chi ama questa città è sicuramente uno dei musei da non lasciarsi scappare.

 

Girare Hyde Park in bicicletta.

boris bikesLondra ha tanti bei parchi, e tutti molto facili da raggiungere. Però il parco più vasto e unico è sicuramente Hyde Park, quasi troppo grande per girarlo a piedi. E’ però della dimensione perfetta per essere visto in bicicletta. Potete sfruttare le biciclette a noleggio che si trovano ad ogni angolo del parco, e a parte un costo iniziale di £2, potete tenerle gratuitamente per 30 minuti. Potete poi restituirle, godervi un po’ il parco e riprenderle senza dover pagare nient’altro. Il noleggio dura 24 ore. Se siete un po’ avventurosi e non avete paura del traffico potete anche avventurarvi in giro per Londra. Ricordatevi di tenere la sinistra e attenti agli incroci!

 

Fare una camminata in centro.

IMG_3039Anzi fare la Camminata con la C maiuscola, o meglio la arcinota FEC Walk: First Essential Classic Walk. Il giro a piedi imperdibile per chi vuole vedere il centro di Londra e tutti i suoi monumenti più celebri. Non dico altro. Se l’idea vi piace, potete leggere la guida! Di itinerari ce ne sono naturalmente tanti altri: Londra offre scorci e opportunità per tutti i gusti. Chi preferisse una gita guidata può seguire una delle celebri London Walks (sono però a pagamento e in inglese). ma un po’ di fai-da-te non guasta, se avete qualcuno a cui chiedere consiglio (cioè il sottoscritto: fate pure le vostre domande nello spazio dei commenti).

 

Andare in un pub.

blackfriars pub insideE bersi una birra inglese – una real ale – ovviamente. E’ un consiglio che purtroppo non è adatto ai minori, e se siete diventati maggiorenni da poco o se solo sembrate molto giovani, vi consiglio di portarvi dietro un documento di identità, altrimenti niente bevuta. Quale pub? beh dovrò scrivere un post dedicato all’argomento, ma sto ancora facendo un po’ di ricerche dirette, e mi serve ancora un po’ di tempo – e qualche altra birra…. Nelle altre camminate che ho proposto (quella di Soho e Covent Garden, per esempio) ho indicato qualche pub che vale la pena visitare, ma non posso svelare i nomi qui: altrimenti non leggete più gli altri articoli! Comunque a Londra ce ne sono molti caratteristici, anche in centro. Basta dare un’occhiata al menu e capirete subito se sono davvero inglesi. Oppure potete fidarvi della famosa catena Sam Smith, che ha mantenuto l’originalità dei suoi pub ed è notoriamente economica. C’è persino chi ha provato a visitarli tutti! Qui trovate la mappa.

 

Visitare un mercato.

camden townA Londra ci sono probabilmente più mercati che musei, e visto che è una delle città col maggior numero di musei al mondo, capirete subito quanti mercati ci siano! Anche qui la scelta è personale e i gusti indirizzeranno le vostre preferenze, ma non possiamo visitare Londra senza vedere almeno il mercato di Camden Lock o il celeberrimo mercato di Portobello. A Camden troverete proprio di tutto, e potrete trascorrere tranquillamente l’intera giornata, visto che ci sono anche numerose bancarelle con cibi e cucine da tutto il mondo e potete sedervi a mangiare sulle panchine dello Stable Market, vicino alla statua di Amy Winehouse, oppure lungo le sponde del canale (“lock” si riferisce proprio alla chiusa sul canale: vi potrà anche capitare di vederla in azione!). Portobello è quasi sinonimo di mercatino, anche se la sua fama è più che altro per l’antiquariato (da vedere di sabato, quindi, quando c’è l’Antique Market). Sono appena stato a Portobello dopo una pausa di diversi anni, e devo dire che l’ho trovato abbastanza “camdenizzato”, cioè si trovano un po’ tutte le cose che si trovano anche a Camden (magliette, borsette, gioielli, ecc.), ma si distingue soprattutto per la quantità di negozi e di bancarelle di antiquariato di ogni tipo: mobili, soprammobili, quadri, gioielli d’epoca, macchine fotografiche vecchio stile, libri, dischi e vinili, artigianato. In questo senso Portobello è più autentico e c’è più roba originale. Ma l’enorme elenco dei mercati non finisce con questi due: il più vicino al centro è il mercato di Covent Garden, poi, nella city, trovate i mercatini tipici di Spitalfield (con giornate dedicate ai dischi, per gli appasionati, o ai vestiti vintage), di Brick Lane e di Petticoat Lane e il vittoriano Leadenhall Market; a Islington (metro Angel) c’è Camden Passage; a London Bridge gli appassionati di cucina possono farsi venire l’acquolina in bocca al Borough Market, oppure andare a Brixton, se cercano qualcosa di più autentico. Insomma, scegliete uno o due mercati che vi ispirano, e buono shopping!

 

Attraversare il Westminster Bridge con le luci della sera.

big_ben_at_nightFra le tante cose da fare a Londra, sicuramente un giro a Parliament Square per vedere il Big Ben e le Houses of Parliament l’avrete sicuramente già preso in considerazione. Bene, non potrei essere più d’accordo (anche la mia FEC walk vi porta proprio qui, al termine del giro). Ma vedere il Big Ben con le luci della sera è uno spettacolo imperdibile. Attraversate il Westminster Bridge e andate a Southbank verso la ruota del London Eye, che sarà a sua volta illuminata. La passeggiata sarà meno affollata che di giorno, visto che le attrazioni sono ormai chiuse. Passate oltre il London Eye e salite sul primo ponte pedonale che incontrate. Dal ponte, attraversando il Tamigi, avrete un altro scorcio bellissimo verso il Big Ben. Proseguendo sull’altro lato potrete arrivare a Trafalgar Square. E’ un mini-tour a piedi del centro, ma con le luci della sera avrà tutto un altro effetto.

 

Fare un giro con il bus rosso a due piani.

bus 15 to AldwychNon sto parlando degli autobus turistici, che costano davvero troppo. Dico di fare come un Londinese: spostatevi con un bus rosso a due piani e girate per la città. E’ il mezzo più comodo ed economico per vedere Londra. Ho anche una guida pronta per voi, se non avete voglia di inventarvi un itinerario da soli. Il nostro itinerario vi porterà attraverso la City fino alla Torre di Londra e al Tower Bridge, vi farà rientrare in centro attraverso percorsi poco usuali lungo il South bank – la sponda meridionale del Tamigi -, vi farà vedere i monumetn principali del centro, le vie dello shopping di Knightsbridge e Piccadilly e quelle dei teatri  a Soho, e vi riporterà nel cuore di Londra. Fra le tante cose da fare a Londra, questa è sicuramente la più comoda e pratica. Il costo? Soltanto £4.40 per un numero illimitato di corse in autobus (se avete una oyster card o una carta di credito “contactless”). Dove la trovate un’offerta migliore?

 

Guardare i cervi a Richmond Park.

deers in richmond parkSe siete venuti a Londra per la prima volta, forse non avrete molto tempo di fare un tour fino a Richmond, ma se avete abbastanza giorni a disposizione ed il tempo è clemente potete scoprire questo quartiere occidentale di Londra, che si trova lungo il Tamigi ed ha manteuto un’atmosfera da villaggio. Dopo un breve giro dell’elegante centro e dei giardini lungo il Tamigi, potete arrampicarvi su per la collina ed entrare nel vastissimo Richmond Park. Avventuratevi lungo uno dei sentieri interni e avrete numerose occasioni di scorgere i cervi che pascolano liberi in questo parco. Uno spettacolo impensabile in una città come Londra. Potete scegliere un itinerario circolare e rientrare dalla stazione di Richmond (servita da ferrovia da Waterloo, metropolitana “district line” e anche overground) oppure attraversare il parco in diagonale e prendere il treno ad una delle stazioni vicine (Mortlake o Barnes), che vi porterà alla stazione di London Waterloo.

 

Andare a mangiare qualcosa di tipicamente British in un posto tipicamente British.

Full_English_BreakfastChe sia un afternoon tea in un hotel lungo Hyde Park o persino a Kensington Palace, oppure un English breakfast in un ristorantino di Soho (c’è chi serve il Breakfast tutto il giorno, se non ve la sentite di farlo di prima mattina), o un Sunday Roast (l’arrosto della domenica) o un Fish & Chips, or un Steak and Ale Pie in un pub inglese. Sarà il vostro budget a decidere e i vosti gusti alimentari, ma fate qualcosa di tipicamente British. Potrebbe anche essere mangiare le fragole con la panna al torneo di Wimbledon, ma temo possa essere un po’ difficile. Io non sono ancora riuscito…

 

Visitare Hampton Court.

.

Hampton-Court
Hampton Court

Non è la destinazione più reclamizzata di Londra. Probabilmente la Torre di Londra raccoglie più consensi (ed è per questo anche molto più affollata), ma il palazzo di Hampton Court è indubbiamente una delle residenze storiche reali più belle d’Inghilterra. Anche solo visitarne i giardini (se non volete il tour completo all’interno) può già essere un modo piacevole di trascorrere una giornata estiva o primaverile e perchè no, persino autunnale, visti i colori del parco (d’inverno perderebbe invece molto). Nel vicino Bushy park avrete anche l’occasione di vedere i cervi, e vi risparmiereste la gita a Richmond, se non ne aveste il tempo. Sul lato nord del parco, appena fuori dalla Lion Gate, trovate anche la storica locanda Kings Arm, dove potreste soddisfare anche il consiglio numero 9. La gita ad Hampton Court contiene ben tre tre cose da fare a Londra in una sola! Se siete proprio amanti delle dimore storiche, potete anche considerare una membership annuale: per £47 avrete un numero illimitato di ingressi per un anno in 5 palazzi reali di Londra: La Torre di Londra, Hampton Court, Kensington Palace, Kew Palace and Banquetting House.

Con questa lista spero non resterete a corto di idee, anche se a Londra è davvero difficile.

Lasciate anche le vostre preferenze e i commenti e non dimenticate di condividere il post con i vostri amici, se vi è piaciuto.

A presto!

2 thoughts on “10 cose da fare a Londra

  1. Buongiorno. Grazie!!!! Ad Ottobre sarò una settimana a Londra con la mia famiglia. Sono giorni che guardo siti per consigli e itinerari..il vostro è stato l’unico che è riuscito a dare risposta a tutti i miei dubbi e ottimi consigli su come sfruttare al meglio il soggiorno senza spendere un patrimonio. Grazie ancora

  2. Grazie Gioia. Mi fa molto piacere sapere di esserti stato utile. Sto anche preparando dei nuovi itinerari a piedi in zone meno conosciute di Londra, una guida ai pub del centro e altro ancora. Continua a seguirci sul blog.
    Se poi ci sono degli argomenti che ti possono interessare e vuoi suggerire non esitare a farlo e cercherò di accontentarti. Buon viaggio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *